Sangiorgese Basket

Serie B

Andrea Picarelli è un nuovo drago

10 luglio 2020

Un altro tassello importante per la nuova Sangio targata Daniele Quilici che per la prossima stagione potrà contare sul prezioso apporto dell' ala/guardia, classe 1996, Andrea Picarelli. Cresciuto nelle giovanili dell'Olimpia Milano é poi passato alla Sunrise Academy. Ha giocato in A2 nella Dinamo Cagliari e per tre stagioni a Jesi. In carriera vanta anche un anno in serie A con la Dinamo Sassari. Ha vinto due scudetti giovanili under 15 e under 17 ed ha fatto parte delle nazionali giovanili. Lo scorso anno é stato protagonista in serie B con la Virtus Pozzuoli giocando 28', realizzando 8,8 punti, conquistando 4,6 rimbalzi e fornendo 2 assist di media a partita. Dal punto di vista tecnico é un giocatore versatile che sa curare molto bene l'aspetto difensivo e che sa farsi trovare pronto in attacco soprattutto sugli scarichi dei compagni. È un'atleta molto determinato e sanguigno che in campo mette tutto, alla ricerca della vittoria. Ragazzo che non lascia nulla al caso e che lavorando seriamente in palestra ha maturato esperienze importanti nonostante la sua giovane età.

Sentiamo le sue impressioni: "Sono molto contento e felice di essere approdato alla Sangio, ringrazio Pozzuoli che mi ha permesso di uscire dal contratto per poter firmare con la LTC Sangiorgese Basket. 
Quella di San Giorgio è una realtà che conosco bene, e che ho apprezzato a distanza negli anni passati. Ho scelto la Sangio per il progetto stimolante e per la volontà con cui, sia la società che il coach, mi hanno fortemente voluto. Un altro aspetto importante che mi ha portato qui è la storia di questa società, nei 10 anni di B ha lanciato sempre i ragazzi giovani, si lavora tantissimo e ti concede molta fiducia, non a caso molti giocatori dopo la Sangio approdano in categorie superiori.
Anche se ho solo 24 anni la prossima sarà la settima stagione in campionati senior. 4 anni in A2, 1 in A e 2 in B e sempre lontano da casa, per cui  penso di aver un buon bagaglio di esperienza per aiutare i ragazzi ancora più giovani di me a crescere.
Sono molto contento di ritrovare Toso, con cui ho già giocato e vinto uno scudetto nelle giovanili dell’Olimpia Milano.
Sono un giocatore molto competitivo, penso che per essere pronti la domenica si debba lavorare tanto durante la settimana e mi piace stare in palestra per farlo.
In campo amo essere utile per la squadra in attacco e, negli ultimi anni anche in difesa, mi considero un giocatore duttile.
La mia filosofia del lavoro è il lavoro stesso, e so di essere nel posto giusto per farlo.
Non vedo l’ora di iniziare. Alé Sangio."

Il coach Daniele Quilici: "Andrea è un giocatore di spessore per la categoria e lo abbiamo fortemente voluto per la sua esperienza e la sua duttilità in campo. Cercavamo un elemento esemplare sotto il profilo dell'etica del lavoro, che potesse inserirsi nel nostro contesto, portando leadership e personalità. Andrea conosce il gioco e sa coinvolgere i compagni, ma è anche capace di mettersi in proprio sia in avvicinamento che dalla distanza. È il profilo che volevamo per guidare il nostro parco esterni.
A lui un grosso benvenuto."

M.Lini


Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di piu` o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.