Sangiorgese Basket

Serie B

  • Home
  • /
  • Serie B
  • /
  • I draghi a Valsesia per cercare conferme

I draghi a Valsesia per cercare conferme

21 dicembre 2018

Trasferta complicata quella che i Draghi dovranno affrontare domenica sera a Valsesia.

I ragazzi di coach Quilici reduci dalla rocambolesca vittoria raggiunta nei secondi finali con Oleggio, dovranno riordinare le idee e farsi trovare pronti fin dall'avvio, in un match che si prevede acceso ed incerto. Concentrazione, intensità e alti ritmi di gioco dovranno essere i punti fermi per i blu arancio, per cercare un risultato importante e dare più certezze ad una squadra che alterna momenti di grande basket a momenti invece di disattenzione che possono compromettere l'esito dell 'incontro.

Coach Quilici ha analizzato con i ragazzi le situazioni sbagliate la scorsa domenica e sta preparando al meglio il piano gara per fronteggiare la squadra di coach Bolignano.

I piemontesi sono un roster giovane ed imprevedibile, che fino ad oggi ha alternato ottime prestazioni ad altre meno convincenti. L'obiettivo è quello di ripetere e conseguire i risultati della scorsa stagione arrivando ai play off per poi potersela giocare. In camera di regia ci sarà Renato Quartuccio, play classe 1994, che in questa stagione ha preso i gradi di capitano. Figura di riferimento e leader indiscusso é capace di rompere gli equilibri in ogni momento della partita . Al suo fianco ci sarà il nuovo innesto Cernivani, guardia classe 1991. Giocatore versatile, capace di attaccare il canestro nel 1c1, ma anche abile tiratore, capace di far canestro in svariati situazioni. Altro perno fondamentale della squadra è Gloria, ala/centro classe 1995, capace di far valere i suoi centimetri e le sue doti sotto le plance. 

Sentiamo che ne pensa il vice coach Davide Roncari. 

Che cosa ha detto Coach Quilici ai ragazzi dopo la partita vinta con Oleggio?
"Abbiamo rivisto delle clip della partita con la squadra; siamo stati bravi a rimetterla in piedi e portarla a casa, ma non possiamo avere un approccio e un atteggiamento morbido per tre quarti". 

Quali saranno gli aspetti da migliorare in vista del match di Valsesia? 
"L’approccio alla gara. Questo per noi è fondamentale, giocheremo su un campo difficile, ed iniziare sin dalla palla a due a giocare con intensità e ritmo sui due lati del campo dovrà essere il nostro obbiettivo principale". 

Valsesia  é una squadra molto giovane ed imprevedibile. Dinamica e reattiva é una mina vagante nel girone. Quali sono i loro punti di riferimento?
"Hai detto bene, sono una squadra giovane anche loro. Si appoggiano principalmente al loro play Quartuccio, vero leader della squadra, capace di far canestro e di mettere in condizione tutti quanti di essere pericolosi.  Secondo terminale sicuramente è la guardia Cernivani, ottimo tiratore da tre punti che non dovremo far entrare in ritmo.
Sotto canestro sarà una vera battaglia con Gloria, lungo bravissimo a giocare profondo vicino al ferro. L'importante sarà non sottovalutare nessuno perché in ogni partita sono riusciti a trovare soluzioni da giocatori sempre diversi, sono una squadra davvero lunga".

Quale è la dote migliore degli avversari? 
"Sono intensi, ed in casa ancora di più. Prendono energia dalla difesa per poi correre ed aprire il campo per tiri da tre punti dove tutti possono essere pericolosi.
Controllare la transizione difensiva con loro sarà un aspetto davvero importante". 

Che cosa dovrete fare per arginarli e colpirli?
"Come detto prima, dovremo essere presenti e concentrati in difesa, ricordandoci bene le loro caratteristiche individuali e poi imporre il nostro ritmo. Non farci spezzare il gioco dalla loro intensità, ma essere lucidi e cinici sfruttando i vantaggi che si potranno creare concretizzandoli".

M. Lini

Ufficio Stampa Sangiorgese Basket


Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di piu` o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.