Sangiorgese Basket

Serie B

Trasferta a Pavia per la serie B

13 ottobre 2018

Per la seconda gara di campionato i draghi blu arancio saranno protagonisti al PalaRavizza di Pavia.

Palazzetto solitamente dal clima "infuocato" dove il pubblico sa davvero essere il sesto uomo in campo. Realtà certamente ostile, che non dovrà  condizionare i ragazzi di coach Quilici.  Pavia è reduce dalla sconfitta nel derby contro Vigevano. Il risultato non deve però ingannare. La squadra di coach Baldiraghi ha dovuto fare a meno del suo centro titolare Iannilli, uscito subito in avvio per un problema al polpaccio. La sua assenza ha molto pesato nelle soluzioni offensive dei pavesi. Pavia è stata ben costruita nell 'estate e non nasconde certamente le sue ambizioni play off. Oltre ad avere riconfermato giocatori come Di Bella e Mascherpa ha fatto innesti importanti, uno su tutti quello di Iannilli. 

Giulio Mascherpa (26 anni play/guardia), ha un valore davvero speciale. Pavese purosangue é cresciuto cestisticamente nelle storiche realtà cittadine. Giocatore di qualità che nonostante la sua giovane età vanta un curriculum di assoluto rispetto tra serie B e A2. Tiratore dalla grande personalità e duttilità, ritornato a Pavia a Febbraio ha scritto 19.7 di media in 7 partite. Braccio armato di talento puro, é in grado di attaccare in penetrazione con rapidi cambi di mano o costruirsi soluzioni dal palleggio. Sarà il primo terminale offensivo di coach Baldiraghi. A Vigevano domenica scorsa con 19 punti a referto é stato il miglior realizzatore. 

Andrea Iannilli 34 anni é un centro di grande stazza fisica ed esperienza. Con la sua mole imponente é un totem piazzato in mezzo all’area, in grado di reggere l'urto dei lunghi più fisici e di assicurare intimidazione e protezione del ferro. Straordinaria anche la capacità nel passare la palla. Il romano che vanta esperienze importanti in squadre di A é sicuramente in grado di fare la differenza in cadetteria. 

Fabio Di Bella (39 anni play) è la bandiera e il capitano. Giocatore di classe e di grande personalità , ha trovato soddisfazioni e gloria tra serie A (Biella, Virtus Bologna, Olimpia Milano le tappe più significative) e la maglia della Nazionale (un Mondiale, un Europeo e un totale di 48 gettoni per lui in azzurro). Giocatore dalle indubbie qualità tecniche, temibile in penetrazione, preciso dal arco e ottimo difensore. Pedina  fondamentale non solo per le qualità in grado di dispensare sul parquet, ma soprattutto, per la sua attitudine a guidare i compagni con l’esempio quotidiano.

Senza dimenticare gli altri giocatori del roster come Spatti, Guaccio e Manuelli capaci di dare un grande contributo.

Pavia sarà un avversario ostico che dovrà essere preso con le pinze, senza lasciare niente al caso. Ancora una volta l'approccio alla partita dovrà essere massimale con grande concentrazione. I Draghi dovranno giocare con intensità ed aggressività, senza sedersi sugli allori dopo la bella vittoria conquistata contro Montecatini. Bisognerà  fare tesoro di ció di buono messo in campo domenica contro i toscani e cercare invece di correggere gli errori sottolineati da coach Quilici al termine della partita.

Sentiamo che ne pensa coach Daniele Quilici. 

Che aria si respira in palestra dopo la bella vittoria di domenica? 
"Beh, vincere in modo così convincente in casa dà una bella spinta per affrontare la settimana". 

Che insidie ci riserverà Pavia?
"Siamo perfettamente consapevoli che contro Pavia sarà una partita completamente DIVERSA rispetto a quella giocata con Montecatini.  Sono una squadra costruita per ambire alle primissime posizioni, con talento, taglia ed esperienza di alto livello; poi giochiamo in trasferta in un palazzetto storicamente ostico per tutti. Loro vengono dalla sconfitta nel derby con Vigevano e proveranno a mettere qualcosa in più in campo per trovare i primi punti del campionato".

Quali saranno i giocatori più temibili? 
" I due pavesi Mascherpa e Di Bella vorranno ben figurare alla prima casalinga e Iannilli sarà carico dopo il mezzo forfait di Vigevano, dove ha giocato solo 6'. Questi probabilmente i nomi più importanti del roster, ma Benedusi, Spatti e Manuelli sono giocatori di grande spessore che potrebbero fare i leader in tante altre squadre di B. È tutto il loro roster a essere di livello. Sottovalutare l'impatto di Guaccio, Fazioli o Crespi potrebbe essere un errore molto grave".

Appuntamento per tutti i tifosi blu arancio domenica ore 18:00 al PalaRavizza di Via Treves a Pavia. 

Ufficio Stampa Sangiorgese Basket


Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di piu` o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.