Sangiorgese Basket

Serie B

A Cesena con cuore e senza timore

25 aprile 2019

Dopo un 'entusiasmante regular season i ragazzi di coach Quilici sono pronti per la prima gara di playoff che li vedrà protagonisti sul parquet di Cesena.

I blu arancio arrivano a questo match consapevoli di quanto di buono fatto nell' arco di tutto il campionato e di come la forza di un gruppo coeso e solido sia stata la chiave per spalancare le porte di questa meritata post season. Il percorso è stato lungo e difficile, ma con determinazione e coraggio questi giovani atleti sono riusciti a crescere di partita in partita, migliorandosi sia nell'aspetto tecnico che tattico. Con la testa sgombra e la spavalderia di chi non ha niente da perdere, questi ragazzi proveranno a fare un altro passo verso l' olimpo dei lori sogni. L'impresa non sarà per nulla facile perché i Tigers di Cesena dopo un campionato di vertice, hanno costruito una squadra per tentare il salto di categoria.

I romagnoli allenati da coach Di Lorenzo sono un team esperto e solido con un roster lungo e profondo che può contare su pedine di spessore come David Brkic classe 1982, ala grande che all 'occorrenza sa adattarsi anche al ruolo di centro. Forte nel tiro da tre viene spesso utilizzato come arma tattica per aprire le difese avversarie alle penetrazioni di Battisti. Matteo Battisti play classe 1993, é uno dei migliori play di tutta la serie B. Abilissimo nel tiro da tre é molto bravo a dettare i tempi, a distribuire palloni ed assist ai suoi compagni. Altro giocatore temibile é Frassinetti guardia /ala classe 1987, arrivato a gennaio per alzare il valore di un roster già competitivo con l'obbiettivo di dare ancora più qualità ad una squadra già attrezzata. Esperto esterno e ottimo realizzatore é pericoloso nel pitturato e mortifero dall 'arco dei 6,75. Tra le frecce a disposizione dei Tigers c' è anche Francesco Papa ala/centro classe 1995 che può contare su un grande atletismo e il suo senso della posizione al rimbalzo, che uniti alla scaltrezza difensiva nel recuperare palloni, ha fatto di lui una pedina imprescindibile nell'economia del gioco dei romagnoli. 

Questo non dovrà intimorire i draghi che con cuore e senza timore proveranno a giocarsela alla pari, provando a rendere la vita difficile a Cesena. Forti delle loro qualità e di quanto finora dimostrato metteranno sul parquet tutta la loro energia e l'intensità necessarie per affrontare una partita di questa importanza. Coach Quilici potrà contare sulla fisicità di Toso e Colombo che dovranno contenere i lunghi avversari e farsi trovare pronti sotto i tabelloni, Fioravanti e Di Ianni dovranno garantire energia ed atletismo, mentre Cozzoli e Parlato con la loro esperienza e la loro tenacia dovranno tenere alta l'intensità. Rota e Roveda con il loro dinamismo proveranno a creare situazioni di gioco imprevedibili, mentre Bocconcelli con le sue mani chirurgiche proverà ad alimentare le speranze dei blu arancio. Niente é già deciso e tutto andrà scritto ed i Draghi sono pronti a scrivere un altro fantastico capitolo della loro storia. 

Sentiamo che ne pensa il vice coach Davide Roncari. 

Come é andata la settimana e come state vivendo e preparando la trasferta molto difficile di Cesena?
"Settimana di gran lavoro per essere il più pronti possibile per la prima battaglia. Cesena è una squadra forte con roster profondo, abbiamo analizzato le loro caratteristiche principali per poi concentrarci su di noi come abbiamo fatto tutta la stagione."

Come stanno i ragazzi sia fisicamente che emotivamente, visto che per molti di loro sarà la prima volta di un playoff?
"Fisicamente stiamo abbastanza bene, emotivamente direi che c’è quella giusta carica di adrenalina positiva che ci spinge al meglio nel lavoro".

Domenica affronterete Cesena che può contare su un roster esperto, fisico, dinamico, forte al rimbalzo e bravo nelle soluzioni offensive. Parlaci un po' degli avversari.
"Hai già definito bene avversari.
Possono schierare diversi tipi di quintetti, sanno gestire molto bene il ritmo della partita, quando c’è da correre e quando c'è da giocare più a metà campo. 
Sono pericolosi sia nel gioco interno con Brkic su tutti e lontano dal ferro dove hanno giocatori come Frassineti, Dagnello e DeFabritiis che se entrano in ritmo possono essere decisivi." 

Coach Di Lorenzo avrà a disposizione giocatori navigati come Brkic e Frassinetti e giocatori di talento come Battisti e Papa. Chi potrà essere decisivo e di chi vi dovrete preoccupare maggiormente?
"Decisivi tutti. Dovremo stare molto attenti, Cesena ha diversi giocatori con tanti punti nelle mani e che in ogni situazione possono venire fuori e risolvere la partita. La prima cosa sarà non sottovalutare nessuno e conoscere bene chi abbiamo davanti, sapere le caratteristiche e cosa non far fare loro."


In che modo dovrete affrontare questa sfida?
"Penso che la prima cosa sia giocare senza paura. Abbiamo conquistato il nostro campionato con la qualificazione ai playoff, non abbiamo nulla da perdere e quindi dobbiamo giocare liberi mentalmente. Saper gestire i momenti in cui loro proveranno a spingere e accettare qualche errore, per provare a tenere vivo il nostro sogno."

M.Lini

Ufficio Stampa Sangiorgese Basket


Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di piu` o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.