Sangiorgese Basket

Serie B

Commenti post partita Pavia

28 ottobre 2019

Nonostante una prima parte di gara giocata con grande intensità, in modo ordinato e convincente, i Draghi alla lunga hanno smarrito lucidità ed il giusto atteggiamento per resistere all' impeto di Pavia che nell 'ultimo periodo, sfruttando a pieno tutte le sue potenzialità e gli errori fatti dai blu arancio, ne ha approfittato per trovare il break decisivo che gli ha permesso di vincere la partita. I ragazzi di coach Quilici hanno perso fiducia nei momenti determinati della partita, disunendosi e non riuscendo più a reagire in modo utile e costruttivo. Limiti di gioventù che andranno corretti per poter gestire al meglio le situazioni difficili dell'incontro e potersela giocare fino al suono delle sirena. Sentiamo le voci dei protagonisti. 


Stefano Colombo :"Sapevamo che dall 'inizio del terzo quarto avrebbero aumentato l' intensità e l'aggressività sia in difesa che in attacco e se nel terzo periodo siamo riuscita a tener testa, purtroppo nell'ultimo quarto abbiamo avuto molte difficoltà a resistere alla loro intensità fisica che hanno sfruttato per trovare l'allungo decisivo. Siamo una squadra giovane, dobbiamo imparare a gestire meglio la fatica e l'intensità agonistica della partita, soprattutto nelle fasi finali, perché sono i momenti più importanti nei quali dobbiamo unirci e giocare di più insieme."

Il presidente Carlo Ponzelletti:" dopo aver disputato un buon primo temo ed essere riusciti a resistere nel quarto, sembrava potessimo giocarcela fino alla fine ed invece nell 'ultimo quarto abbiamo smesso di giocare e ci siamo disuniti pagando un prezzo altissimo. È chiaro che nel momento nel quale perdiamo fiducia nelle nostre potenzialità diventa tutto più complicato, perché giocare in attacco ognuno per conto suo, contro una squadra esperta e forte come Pavia, si fa solo il loro gioco. Dobbiamo reagire, rimanere tranquilli, analizzare gli errori commessi e cercare di non ripeterli più."

Il coach Daniele Quilici :" Pavia ha sicuramente meritato la vittoria, anche se siamo stati un po' complici soprattutto per l'atteggiamento che abbiamo avuto quando le cose non funzionavano come ci aspettavamo e questo è stato un nostro limite. È una cosa che dobbiamo migliorare soprattutto in trasferta dove le avversità sono maggiori. Non possiamo smarrirci in questo modo consegnando di fatto gli ultimi sei minuti di partita a Pavia che non ha fatto nessuno sforzo per portarla via. Dobbiamo migliorare nell' atteggiamento e nella personalità nei momenti di difficoltà. "

M. Lini


Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di piu` o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.