Sangiorgese Basket

Serie B

I draghi nella tana di Varese

08 febbraio 2019

Sabato sera i Draghi saranno di scena a Varese nel derby con la Robur. I blu arancio feriti ancora dopo la battuta di arresto subita in casa contro Vigevano, proveranno a dare una sferzata rispetto alla brutta prestazione offerta davanti al loro pubblico domenica scorsa. L' impresa non sarà per nulla facile anche perchè Varese reduce dalla sconfitta di Cecina, é alla ricerca di punti play off e non vorrà sfigurare tra le mura amiche. I ragazzi di coach Quilici ancora privi di capitan Toso si stanno preparando con attenzione e dedizione per affrontare un avversario che all ' andata si impose con merito, conducendo per tutto l' incontro mettendo spesso in difficoltà i blu arancio. Varese è una squadra dinamica che predilige trovare buoni tiri in campo aperto, che sa tenere sempre alti i ritmi di gioco e che sa sfruttare al meglio le caratteristiche dei propri giocatori. I Draghi però hanno tutta l'intenzione di vendere cara la pelle e proveranno in ogni modo a far loro il risultato. 

Sentiamo che ne pensa il vice coach Davide Roncari:

Come arrivate al derby con Varese e e come stanno gli infortunati?
"Arriviamo al derby con la consapevolezza che sarà una partita importante, sia noi che Varese arriviamo da una sconfitta nell’ultimo turno di campionato, ci sarà da lottare per prenderci i due punti.  Per quanto riguarda infortuni, ci stiamo lavorando in settimana, speriamo di recuperare il nostro Capitano, sta lavorando ancora a parte ma con grande impegno e voglia di riprendere il prima possibile."

Come state preparando la sfida di sabato?
"Stiamo preparando la partita come sempre, concentrandoci sui loro punti di forza e le loro caratteristiche, senza perdere di vista il nostro gioco e il nostro ritmo."

Che gara vi aspettate?
"Ci aspettiamo una gara combattuta, all’andata ci misero in difficoltà con la zone press tutto campo facendoci perdere ritmo in attacco. Siamo però consapevoli che tutto parte dalla nostra difesa, no canestri facili lasciati ci permetteranno di allungarci meglio in attacco."

Nel match di andata Planezio fu devastante con 30 punti e 12 rimbalzi, supportato da Ferrarese e Passerini. Chi saranno i giocatori più pericolosi?
"I 3 che hai già citato più ci aggiungo il nostro ex Mercante. Loro sono l’ossatura principale della squadra."

Quale dovrà essere l'approccio alla partita e in che modo andranno affrontati? 
"Dovremo partire dalla difesa, all’andata come hai ben detto tu, Planezio ne mise 30, e mi ricordo un primo quarto loro dove fecero sempre canestro con noi molli difensivamente. Penso di aver già detto tutto, non devono accendersi, togliere ritmo subito al loro attacco."

M. Lini

Ufficio Stampa Sangiorgese Basket


Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di piu` o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.