Sangiorgese Basket

Serie B

La nuova Sangio riparte da Soresina

25 settembre 2019

La preseason si è chiusa con l'ultimo test affrontato con Omegna, e sabato sera i ragazzi di coach Quilici inizieranno la loro nuovo avventura partendo dal Palazzetto dello Sport di Soresina contro la Gilbertina. I blu arancio si presenteranno al via di questa stagione, con un roster in buona parte rinnovato e molto giovane. La squadra di coach Quilici e il suo staff, hanno lavorato molto bene in queste settimane, per preparare il gruppo sia dal punto di vista atletico che tattico, cercando di lavorare sulla coesione della squadra e cercando gli equilibri necessari per essere pronti al primo appuntamento stagionale.

Nelle amichevoli sono state numerose le rotazioni per dare minuti a tutti, per trovare la migliore condizione possibile e la fiducia necessaria per affrontare le sfide che verranno. Come ogni anno i Draghi saranno chiamati all'ennesima impresa sportiva, con l'augurio che possano divertirsi e fare entusiasmare i loro tifosi. Certo il tempo delle amichevoli è terminato e d'ora in poi dovranno misurarsi con avversari veri, che come loro entreranno in campo per vincere. Sicuramente all'inizio la tensione della partita si farà sentire, soprattutto per i più giovani che per la prima volta si cimenteranno in questa categoria. La bravura starà nel controllare le emozioni trasformandole in energia positiva per potersi esprimere al meglio.

Davanti a loro ci sarà la Gilbertina Soresina di coach Simone Lottici. I cremonesi sono neo promossi ed hanno allestito un roster giovane con qualche senior per puntare sull' entusiasmo e la freschezza di un gruppo che con il giusto mix , proverà a togliersi delle soddisfazioni in questo campionato. La costruzione della squadra rispecchia il credo del suo allenatore che chiede sempre un basket aggressivo ed atletico. Una squadra giovane con tanto talento, ma poca esperienza nella categoria. Coach Lottici a tal proposito si affiderà anche ai più navigati come Alessio Tugnoli, play classe 1994 che nelle ultime stagioni ha militato nella Salus Pallacanestro Bologna in serie C Gold raggiungendo sempre i play off. È un giocatore molto concreto, corre, salta, attacca e difende in ogni posizione del campo. Predilige attaccare il ferro e mettere in ritmo i compagni.

Altra colonna portante della squadra é Gianluigi Prestini ala/centro classe 1989 proveniente dalla Gardonese (serie C Gold), dove si é fatto notare per le sue attitudine fisiche ed atletiche. Atleta che nonostante la sua altezza di 2 mt predilige il gioco in velocità e fronteggiare il canestro. Insieme a loro ci sarà Alessio Bolis guardia /ala classe 1997 proveniente da Montecatini dove ha disputato le due ultime stagioni. È un giocatore rapido e ottimo difensore. Tra i giovanissimi che hanno ben figurato in pre-season coach Lottici potrà contare su Alessandro Bonci guardia/ala classe 2000 cresciuto nelle giovanili della Libertas Pesaro, é un giocatore di talento e prospettiva dalle grandi capacità tecniche. 

Sentiamo che ne pensa il vice coach Davide Roncari. 

- Sabato a Soresina ripartirà la stagione. Come arriveranno i ragazzi a questo primo appuntamento, e come valuti la pre-season?
"Sabato finalmente si inizia, i ragazzi si stanno preparando al meglio. Abbiamo lavorato davvero tanto in questa pre-season, abbiamo svolto poche amichevoli ma abbiamo fatto un lavoro di qualità su di noi. Con tanti giovani abbiamo deciso di sfruttare il più possibile l'allenamento interno, e devo dire che abbiamo svolto un bel lavoro, ora dobbiamo continuare a migliorare e  farci trovare pronti ogni week end."

- La squadra di coach Lottici é una neo promossa che si presenterà a questo debutto con un roster ampiamente rinnovato e molto giovane. Chi saranno i giocatori di riferimento?
"Si, Soresina è una neo promossa che ha cambiato parecchio. Hanno allestito un buon roster, con giovani pronti a prendersi responsabilità.
Prestini è il loro riferimento, giocatore esperto e con buona tecnica, ma come visto nella loro prestazione, in ogni partita possono avere un protagonista diverso, Guerra e Tugnoli sono i loro motori, nasce da lì il loro gioco, e poi hanno giovani interessanti come Bonci, Toffali, Bolis e il lungo Mitt. 

- Cosa servirà per partire subito con il piede giusto?
"Servirà farsi trovare pronti. Giocare al nostro ritmo un possesso alla volta con pazienza. 
La voglia di iniziare è tanta, arriveremo preparati, con la speranza di vedere tanta nostra gente al seguito!"

 

M.Lini
 


Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di piu` o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.