Sangiorgese Basket

Serie B

Sangio pronta a lottare

13 novembre 2019

Partita importante e delicatissima quella che i Draghi dovranno affrontare domenica sera al Pala Bertelli con Mestre. Dopo la bella prova di Piadena che purtroppo per la sconfitta ha lasciato l'amaro in bocca, i ragazzi di coach Quilici hanno in questo momento più che mai bisogno di muovere la classifica, per ritrovare fiducia nei propri mezzi ed entusiasmo per il proseguo della stagione. Mestre che ha trovato i primi due punti domenica contro Soresina, disputando una partita solida e molto convincente, si presenterà sulle ali dell'
entusiasmo forte della serenità ritrovata. Il nuovo innesto Riccardo Castelli, ala, classe 1988 ha dato una sferzata ai grifoni. É un giocatore esperto che ha dato da subito fiducia alla squadra, che sfrutta la sua fisicità soprattutto a rimbalzo e nell' attaccare il ferro. Dalle mani educate predilige anche le soluzioni dall 'arco. Coach Volpato potrà contare anche sul supporto di Mauro Pinton, play, classe 1984, é un giocatore che ha calcato palcoscenici importanti per cui la sua esperienza è fondamentale per gli equilibri della squadra. Bravo tecnicamente ha tanti punti nelle mani e sa far valere la sua leadership. Nel quintetto ci sarà anche Marco Lazzaro, centro, classe 1992, colonna indiscussa ed uno dei pilastri della passata stagione, é un lottatore che fa valere tutta la sua fisicità, soprattutto sotto le plance dove ha una buonissima media realizzativa e a rimbalzo. A guidare la squadra il capitano Gabriele Salvato, ala, classe 1990, che sa dare un contributo importante all'economia della squadra. È un giocatore carismatico e combattivo. Insieme a lui ci saranno Dario Maran, guardia, classe 1994, molto bravo a rubar palla, dalle mani velocissime e temibilissimo nelle penetrazioni, come Dorde Malbasa, ala, classe 1995, lo scorso anno a San Vendemmiano, é un giocatore molto duttile che sa difendere bene, ottimo tiratore e bravo ad attaccare il ferro. Avversario sicuramente da prendere con le pinze, che i blu arancio dovranno affrontare con energia ed intensità per tutti i 40 minuti soprattutto in difesa. I ragazzi di coach Quilici dovranno compattarsi cercando nella solidità del gruppo le soluzioni per far male a Mestre. Coraggio e determinazione dovranno essere gli ingredienti principali per affrontare questo match con il giusto atteggiamento. Sentiamo che ne pensa il vice coach Davide Roncari. 

- Sicuramente la sconfitta di sabato arrivata negli ultimissimi secondi avrà minato l'umore del gruppo. Come é il clima nello spogliatoio.
"Da un lato fa male perdere un partita così, ma dall’altro siamo consapevoli di aver fatto dei passi avanti rispetto alle ultime settimane. I ragazzi sanno che stiamo andando per la giusta strada, ora dobbiamo continuare così e lavorare sempre duro." 

- Quella con Mestre sarà una partita importante ai fini della classifica, contro una squadra che con l'innesto di Castelli ha ritrovato la vittoria, solidità e soprattutto fiducia da parte di giocatori fondamentali come Pinton, Lazzaro e Maran per citarne alcuni? Che partita ti aspetti e quali saranno i pericoli maggiori?
"Mi aspetto una partita tosta, loro  arrivano da una vittoria importante settimana scorsa contro Soresina. Hanno un quintetto base di assoluto valore, ora avranno il morale altissimo, ma domenica saremo pronti ad un'altra battaglia." 

- Che cosa dovrete fare in più rispetto a sabato per centrare la vittoria?
" Dovremo stare più sul pezzo, in difesa abbiamo commesso errori ingenui sabato scorso, da lì abbiamo fatto prendere morale a Piadena che ci ha punito. In attacco la chiave sarà muovere la palla, coinvolgerci e essere pronti a prenderci responsabilità. Ci sarà la festa della divisa e davanti ai nostri mini draghi vogliamo fare bella figura. "

M.Lini


Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di piu` o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.