Sangiorgese Basket

Serie B

Senza paura! Sfida ad Omegna

15 febbraio 2019

Sfida complicatissima quella che domenica sera dovranno affrontare i draghi al Pala Bertelli contro Omegna, in un momento particolare per i ragazzi di coach Quilici, che reduci da due sconfitte consecutive, saranno chiamati ad un'impresa contro la prima della classe.

Omegna come i blu arancio non sta attraversando un buon momento e a causa degli infortuni di Arrigoni e D'Alessandro e all 'acciaccato Samoggia, nelle ultime quattro giornate ha subito ben tre sconfitte, l' ultima sabato scorso in casa contro Empoli. Certo coach Ghizzinardi può contare su un roster lungo e su giocatori forti ed affidabili come Balanzoni, lungo dinamico, rapido e atletico con tanti punti nelle mani, come la guardia Bruno o il play Alessandro Grande, senza dimenticare l' ex di turno Guido Scali che dopo avere disputato la prima parte di stagione da protagonista con la maglia Sangio e con un rendimento altissimo, sta continuando a sfoggiare ottime prestazioni anche con i rosso verdi, lo confermano anche i 17 punti messi a referto sabato scorso contro Empoli. Per lui sarà un ritorno emozionante visto l'affetto che i tifosi hanno sempre avuto nei suoi confronti. Sulla carta sarà una partita avvincente visto che entrambe le squadre vorranno fare loro i due punti, e le motivazioni saranno determinanti per far pesare l'ago della bilancia da una o dall 'altra parte.

I Draghi saranno chiamati a disputare una partita coraggiosa dove il gruppo e l' aiuto reciproco saranno la chiave del match. 

Sentiamo che ne pensa il vice coach Davide Roncari: 

Come è la condizione psico fisica della squadra e come stanno i ragazzi, soprattutto gli acciaccati?
"stiamo bene, ovvio un po’ di rammarico per le due sconfitte c’è sicuro, ma la strada è ancora lunga."

La sconfitta di Varese ha lasciato strascichi negativi? Che cosa ha detto coach Quilici in settimana?

"No nessuno strascico negativo, come ho detto prima solo un po’ di rammarico, ma è normale perché le sconfitte non sono mai piacevoli. In settimana ci siamo confrontati come sempre, guardando le situazioni dove non siamo stati brillanti e su cui abbiamo messo la lente per la programmazione settimanale. "

Come state preparando la sfida contro Omegna?

"Omegna è la prima della classe, sanno fare tante cose e molto bene, sono allenati benissimo e giocano una bella pallacanestro, stiamo provando a vedere dove possiamo dare fastidio nelle loro situazioni."

Omegna non sta passando un buon momento a causa anche degli infortuni di Arrigoni e D'Alessandro e l'acciaccato Samoggia. Che partita vi aspettate?

"Si, hai detto bene. Sono in un periodo pieno di infortuni e gli ultimi risultati ne sono la conseguenza. Ci aspettiamo una partita difficile, loro vorranno sicuramente tornare alla vittoria e non lasciare il primo posto, ma anche noi ci teniamo a ritrovare i due punti, vediamo chi avrà più motivazioni fino alla fine."

Il roster di Omegna comunque è lungo può contare anche su giocatori come Balanzoni, Bruno, Scali e Grande, chi potrà essere pericoloso?

"Non si può sottovalutare nessuno in una squadra come Omegna. Hanno 8 giocatori top per la categoria, possono schierare quintetti enormi senza diminuire talento e pericolosità dall’arco."

Che cosa servirà per vincere?

"Servirà pulire i nostri errori e giocare con il cuore e con gli attributi per tutta la partita, senza paura e con faccia tosta. Siamo in casa, venderemo cara la pelle."

M. Lini

Ufficio Stampa Sangiorgese Basket


Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di piu` o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.