Sangiorgese Basket

Serie B

Simone Angelucci è un nuovo drago

25 luglio 2021

Con l'arrivo di Simone Angelucci, ala/guardia classe 1998, al quale il mondo Sangio da il suo benvenuto, si completa così di fatto il roster per i blu arancio. 
Nato cestisticamente ad Empoli, dove ha fatto tutte la trafila delle giovanili anche sotto la guida di coach Daniele Quilici, ha poi maturato diverse esperienze in cadetteria, prima a Bottegone, poi a Campli e Giulianova, prima di approdare in A2 a San Severo dove ha trascorso le ultime due stagioni e nelle quali ha avuto la possibilità di crescere sotto molti aspetti. Simone è un giocatore dal grande spirito di sacrificio, che lavora duro in palestra, che sa mettere in campo grande personalità e che è in grado di prendersi anche responsabilità importanti per le quali coach Roncari farà molto affidamento. Può giocare sia da tre che da quattro, predilige giocare d'esterno, ma non disdegna di andare anche sotto canestro a lottare. 

Sentiamo le prime impressioni di Simone:
"Conosco bene il mondo Sangio perché ho avuto la fortuna di essere allenato da Daniele Quilici, con il quale ho parlato tante volte e poi sono un grande amico di Guido Scali che più volte mi ha sottolineato come si sia trovato bene in questa realtà. So che qui si lavora tanto, un ambiente dove i giovani hanno la possibilità di crescere ed è per questo motivo che ho deciso di intraprendere questa nuova avventura. Sono contento della scelta fatta, perché ho bisogno dopo le due ultime stagioni a San Severo, dove ho fatto tanta esperienza, ma non tanto campo, di togliermi un po' di soddisfazioni e di mettere a frutto tutto il lavoro di questi ultimi anni e credo che qua ci sia la possibilità di farlo. Ho parlato con il coach e mi ha fatto una buonissima impressione, sono carico e non vedo l'ora di iniziare. 
Simone Angelucci

Sentiamo che ne pensa il coach Davide Roncari: "Con Simone si chiude ufficialmente la nostra squadra, sono molto soddisfatto. 
È un giocatore perfetto per il nostro sistema, duttile, può ricoprire due ruoli senza perdere di pericolosità. La cosa che mi è piaciuta di più è l’ambizione che ho percepito nelle chiacchierate al telefono, e qui è capitato nel posto giusto per crescere ancora e migliorare. 
Ora ci prendiamo tutti un meritato riposo e poi dal 20 agosto accendiamo i motori per questa nuova stagione."

M. Lini


Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di piu` o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.